Reggio Calabria aumentano i controlli per la Sicurezza nei Luoghi di lavoro

Fa ancora scalpore la notizia di qualche settimana fa che dopo 28 ispezioni eseguite in aziende con la verifica di 65 posizioni lavorative si è arrivati a otto denunce ed elevate sanzioni amministrative

“(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 28 FEB – Otto imprenditori denunciati per violazione in materia di sicurezza sul lavoro e tre titolari di attività commerciali per avere installato, senza autorizzazione, sistemi di videosorveglianza per controllare i propri dipendenti.
Questi sono solo alcuni dei numeri dell’azione ispettiva finalizzata alla tutela della salute e della sicurezza sul lavoro e contro lo sfruttamento, attuata dal Nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro di Reggio Calabria con il coordinamento del capo dell’Ispettorato territoriale del lavoro.
Sono state eseguite 28 ispezioni in aziende con la verifica di 65 posizioni lavorative. I militari hanno individuato 14 lavoratori in nero sospendendo quattro imprese edili e due commerciali per avere impiegato più del 50% della forza lavoro in nero. Accertate, inoltre, dodici violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 62 mila euro e ammende per circa 45 mila euro”.

Non si può e non si deve sottovalutare l’importanza della Salute e Sicurezza sul lavoro, fondamentali i controlli che aumentano e il supporto dei datori di lavoro che continuano a tutelare le loro attività.
Health & Safety Point, network con oltre 220 agenzie su tutto il territorio Nazionale, quotidianamente continua l’incessante lavoro di messa a norma delle aziende.

Per maggiori informazioni www.hspoint.it